Collana: Fuori collana
Nel segreto di Forte Gonzaga
anno2008
pagine142
formato15x21
ISBN978-88-7820-303-7
prezzo€ 15.00

A volte,leggendo un libro,viene proprio da chiedersi come sia possibile che l`autore non abbia avuto la giusta risonanza mediatica per almeno una delle sue tante e variegate opere: quest`ultimo libro di Giandomenico Ruta è una delle più palesi dimostrazioni.
Ed infatti "Nel segreto di forte Gonzaga",questo il titolo del libro,è possibile apprezzare,oltre ad una magnifica trasposizione di un fatto realmente accaduto,un perfetto esercizio di stile in piena atmosfera horror.
Al clima di apparente serenità che emerge agli esordi della storia,si sostituisce ben presto qualcosa di "fortemente misterioso" che getta lo sguardo del lettore nell`abisso dell`ignoto.
Il ritmo del libro,però,non è frenetico n? affrettato,ma ottimamente dosato e condotto con mano sicura,solida e per niente dispersiva; tipico modo di scrivere dell`autore che già aveva svelato simili capacità in "Messinarcana",altro interessante libro che forse in qualche modo possiamo considerare preludio di quest`ultima opera.
La storia è quella di una giovane ragazza,probabilmente "predestinata",che in seguito ad una visita in una vecchia fortezza della sua città,verrà catapultata in mezzo ad una voragine di inspiegabili sofferenze.
E` da notare,e qui sta la maestria dell`opera ,che l`interesse per la vicenda narrata non deriva solo dalla presenza di forze soprannaturali e raccapriccianti (tema ricorrente che ha anche influenzato il modo di fare cinema di molti cineasti), bensì dall`atmosfera tea e "inchiodante" (difficilmente lo si leggerà in più sedute) che lo scrittore riesce a creare facendo fluire all`interno della storia principale,una sorta di "giallo del mistero":
perch? proprio a Giusy doveva capitare di sperimentare in prima persona le forze dell`occulto? E perch? proprio l`autore coprotagonista della vicenda e non a caso esperto del paranormale,si trova in quel periodo al fianco della giovane?
Il lettore assisterà quindi allo sgretolamento progressivo di una vita (apparentemente normale) e dovrà ,suo malgrado,rifiutare tutto ciò che si considera "possibile" agli occhi di tutti; in questo senso il libro è un forte richiamo alla riflessione interiore,al fatto che Giusy è una come noi ma che rende in modo stupefacentemente chiaro il "dramma" di una vita normale assalita dalla forze diaboliche.
L`originalità del libro sta proprio in questo:l`assenza di appigli durante l`inarrestabile caduta nel baratro dell`ignoto.
N? la ragione n? la fede in se e per s?,sembrano dare immediata certezza nella lotta contro il male e per questo compaiono costantemente interdipendenti per tutto il libro.
Ma il messaggio è univoco:anche se non risponde alla tempistica di questo mondo,l`amore di Dio è un dato certo che si paleserà evidente!