Collana: Quaderni di diritto, economia e finanza
La rilevanza del processo verbale di constatazione nel procedimento di accertamento tributario e nella irrogazione delle sanzioni
anno1993
pagine164
formato17x24
ISBN978-88-7820-161-8
prezzo€ 12.91
Questo volume, realizzato insieme a Salvatore Romeo, rappresenta un tentativo di fare chiarezza in tema di natura giuridica e rilevanza del processo verbale di constatazione sia nel procedimento di accertamento tributario che in quello relativo alla irrogazione della sanzione pecuniaria ex D.Lgs n. 472/1997.
L`esame della normativa che ha preceduto l`entrata in vigore dello Statuto dei diritti del contribuente (legge n. 212/2000), aveva già evidenziato l`obbligo del rispetto del principio del contraddittorio nelle fasi di accesso, ispezione e verifica.
L`art. 12 dello Statuto ha confermato la bontà della precedente interpretazione attraverso, appunto, una norma specifica.
La conclusione del lavoro evidenzia come il processo verbale di constatazione costituisca da un lato il presupposto dell`avviso di accertamento in rettifica della dichiarazione tributaria, pur non risultando non vincolante per la stessa Amministrazione finanziaria, alla luce delle recenti disposizioni statutarie (articolo 12, comma 7, della legge n. 212/2000), e dall`altro il fondamento del procedimento di irrogazione delle sanzioni tributarie.
Per la stesura della Sez. II del Cap. II, fatta eccezione del paragrafo 1, è stato utilizzato, previo aggiornamento, il mio lavoro intitolato "La tutela dell`interesse legittimo nella fase procedimentale dell`accertamento tributario" (in Rivista di diritto tributario, 1999, p. 757 e ss.).
Per la stesura del paragrafo 7 del Cap. III è stato utilizzato il mio scritto su "Diritto alla riservatezza e gestione dei dati fiscali" (in Centro Internazionale di Ricerche e Studi Sociologici, Penali e Penitenziari, Diritto alla riservatezza e libertà di informazione, Torino, 1998.).
Gli altri capitoli e paragrafi sono stati elaborati da Salvatore Romeo.
Confido che il presente lavoro possa costituire un utile punto di riferimento non solo per gli studenti universitari dei Corsi di Diritto Tributario presso la Facoltà di Economia, Giurisprudenza e Scienze Politiche, ma anche per gli ufficiali e gli altri appartenenti alla Guardia di Finanza, nonché per i professionisti che si occupano di questioni tributarie.